Sei in: Skip Navigation LinksHome > News-Primopiano

APPELLO AL BUON SENSO E ALLA BUONA EDUCAZIONE
Indietro

Faccio appello al buon senso e alla buona educazione dei cittadini di Boltiere.
 
Boltiere ha un bellissimo Centro sportivo, che ha tanto verde ed è ben attrezzato: negli ultimi
tempi il Parco del nostro Centro Sportivo è stato preso di mira da vandali che hanno rovinato
l’area verde accendendo piccoli falò, introducendo materiali impropri (come pneumatici e cartelli
stradali), facendo i loro bisogni in giro e, non da ultimo, lasciando a terra i propri rifiuti, anche se i
cestini nel parco non mancano!
 
Questi gravi atti di inciviltà, purtroppo in aumento, vengono probabilmente compiuti di
notte. Sappiamo che ci sono ragazzi, anche molto giovani, che girano per il paese a tarda notte, e
che sono ancora in giro la mattina presto: com’è possibile che le famiglie e la comunità non si
accorgano e non si domandino che cosa ci fa un minorenne in giro a quell’ora?
Perché queste persone si sentono in diritto di accanirsi contro un luogo pubblico, contro strutture destinate all’uso comune, pagate e mantenute in buono stato con i soldi di tutti?
 
Vorrei che tutti i cittadini riflettessero sul valore delle cose che abbiamo - il nostro Centro
Sportivo è apprezzato e frequentato anche dai cittadini dei Comuni vicini - e sulla bellezza di
lavorare insieme per il “bene comune”. Il nostro Parco è un “bene comune” di cui tutti dobbiamo
prenderci cura, non ne abbiamo un altro.
Non voglio sostituirmi alle famiglie, e nemmeno alle azioni sanzionatorie che potranno
scaturire dalle indagini, ma mi rivolgo alla comunità per dire: “Aiutateci ad aiutarvi”.
 
L’amministrazione c’è, vi ascolta.
 
Le istituzioni hanno il dovere di svolgere il proprio ruolo in modo rigoroso e serio, ciascuno
secondo le proprie competenze e attribuzioni: il Gestore del Parco ha sporto denuncia e
continuerà a farlo, l’Amministrazione collabora con le forze dell’ordine perché l’area venga
pattugliata assiduamente. Il compito del Comune, ora, è quello di mantenere alta l’attenzione su
questa vicenda, e di fare in modo che tutti i cittadini, anche i responsabili di questi atti di stupida
violenza, capiscano il valore, l’importanza del rispetto di questi “beni comuni”, della cosa pubblica,
che è cosa di tutti.
 
La Sindaca
Armida Forlani
 
Visualizza di più: clicca qui