Sei in: Skip Navigation LinksHome > News-Primopiano > INFORMAZIONI generali per il ritiro del bidoncino RIFIUTO SECCO RESIDUO e sulla Tariffa

INFORMAZIONI generali per il ritiro del bidoncino RIFIUTO SECCO RESIDUO e sulla Tariffa
Indietro

IL RITIRO DEL BIDONCINO:

·      il giorno 12 novembre verranno distribuiti i bidoncini/bidoni ancora non consegnati (come da lettera in distribuzione e fac-simile nella pagina);

·      l’utente impossibilitato al ritiro del bidoncino può DELEGARE (come riportato nel retro della lettera)

·      per coloro che ancora a questo richiamo fossero impossibilitati a ritirare il bidoncino, sono pregati di rivolgersi presso l’Ufficio Tecnico;

·      per chi ha già ritirato il bidoncino, da sabato 7 novembre non verranno più accettati rifiuti non conformi alle indicazioni della guida;

COME CONFERIRE IL BIDONCINO “PORTA A PORTA”:

·      si può usare il sacchetto all’interno del bidoncino (qualsiasi sacchetto come quelli del supermercato)

·      il numero totale degli svuotamenti: Il numero totale annuo degli svuotamenti di ciascuna famiglia dipende dalla propria capacità di effettuare una corretta separazione (le indicazioni date in Guida sono attualmente le più precise e più aggiornate in quanto definite in collaborazione con il gestore Servizi Comunali SpA e tecnici esperti in analisi merceologiche dei rifiuti solidi urbani).

COME CONFERIRE I PANNOLINI e PANNOLONI:

·      i pannolini, i pannoloni, gli assorbenti e le traverse si ritirano il sabato conferiti in un sacchetto trasparente;

·      i cateteri e i sacchetti per deviazioni vanno conferiti nel sacco trasparente dei pannolini

INGOMBRANTI E VERDE VEGETALE:

·      si stanno predisponendo le PESE in Piazzola Ecologica;

·      alla Piazzola verranno registrati e contabilizzati SOLO i conferimenti di VERDE VEGETALE E INGOMBRANTI (vedasi indicazioni in guida). Tutte le altre frazioni NON SI PAGANO. Il pagamento del verde e degli ingombranti si è sempre effettuato ma direttamente in TARI suddiviso su tutti i cittadini. Il verde e gli ingombranti conferiti da alcuni cittadini VENIVANO PAGATI DA TUTTI, anche da quelli che non avevano nulla da conferire.

·      dal 1° gennaio 2016 chi conferisce paga (verde e ingombranti) OGNUNO PAGHERÀ PER SÉ E SOLO PER SÉ. Chi ha un giardino da 100 mq pagherà in base al verde prodotto dai suoi 100 mq. Chi non ha giardino giustamente non pagherà. Stesso discorso per gli ingombranti. Il verde prodotto dalle zone verdi pubbliche verrà inserito nella quota fissa e dunque suddiviso su tutti cittadini dato che tutti possono usufruirne. Come già detto sia qui che alle assemblee del giovedì si sta lavorando per non far pagare il verde. Ci sono norme e prassi da studiare per raggiungere questo obiettivo che in alcuni comuni è già realtà.

·      stiamo lavorando perché il verde vegetale non venga addebitato. Comunque deve essere pesato e verrà rilasciata una ricevuta.

·      in Piazzola ecologica NON VA CONFERITO il rifiuto secco residuo del “porta a porta”

LA TARIFFA:

·      la Tariffa (TARI) del 2015 è già stata definita e inviata a casa nel mese di giugno scorso;

·      il costo di ogni svuotamento: a partire dal 7 novembre fino al mese di aprile verranno registrati gli svuotamenti del secco residuo, di pari passo si quantificheranno le tonnellate totali raccolte nello stesso periodo. Il totale delle tonnellate suddivise per il numero totale degli svuotamenti consentiranno di avere il peso medio che il volume del bidoncino può contenere. In base al tipo di rifiuto che viene considerato secco residuo si ha la quota kg/mc. In alcuni Comuni il calcolo dà 20 kg, in altri 30 kg, dipende da cosa si può mettere nel bidoncino. I Comuni dove si è deciso di inserire nel bidoncino anche i pannolini hanno le quote kg/mc più alte di chi ha scelto di raccoglierli a parte come succederà a Boltiere. Una volta ottenuta la “nostra” quota kg/mc si moltiplica per il costo a tonnellata che ci viene imposto dall’inceneritore (REA Dalmine nel nostro caso, attualmente 83€/ton, dunque 0,083€/kg)

·      il riscontro: a) Netta diminuzione della produzione di rifiuto secco residuo (che va a determinare la quota variabile della TARI). Più separo e differenzio meno secco produco, meno espongo il bidoncino, minore sarà la quota variabile addebitata. b) nelle utenze domestiche la quota fissa che copre i costi del servizio (vedasi lettera per la consegna del bidoncino) verrà calcolata sulla base dei numero di componenti della famiglia e non più in base ai mq (più equo e verosimile);

·      La Tariffa (TARI) puntuale del 2016, sarà addebitata agli utenti dopo aprile, solo quando si saranno raccolti tutti i dati necessari (vedasi punto precedente)

COME INFORMARSI:

·      Presto sarà attivo il servizio on-line “rumentologo” di Servizi Comunali SpA, relativo a tutte le informazioni sul conferimento dei rifiuti;

·      si ricorda che per tutto novembre e il 10 dicembre il giovedì alle 21.00 (c/o Centro Civico A. Moro) il “Rifiutologo” spiega la Tariffa puntuale (possibilità di spiegazioni presso condomini o gruppi di famiglie);

Per qualsiasi chiarimento, disguido o suggerimento dovrà essere contatto l’Ufficio tecnico.

L’Amministrazione comunale ringrazia per la collaborazione e l’impegno.