Sei in: Skip Navigation LinksHome > News-Primopiano > Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica
Indietro

 

 
Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214. In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato delle fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013.

I fornitori della Pubblica Amministrazione, con sede in Italia, devono predisporre le fatture in formato XML, firmare la fattura con firma digitale o qualificata (anche per il tramite di un terzo soggetto a ciò delegato) e trasmetterla al Sistema di Interscambio (SDI) che provvede all’invio della fattura all’ufficio destinatario della Pubblica Amministrazione. I fornitori ricevono notifica e riscontro della trasmissione fatta dal SDI e possono sempre verificare lo stato dei propri file attraverso specifiche applicazioni.

La normativa di riferimento, le specifiche tecniche e tutte le informazioni necessarie per l’emissione e la trasmissione della fattura elettronica sono consultabili sul sito www.fatturapa.gov.it

Di fondamentale importanza è l’inserimento in sede di compilazione del codice Identificativo della Pubblica Amministrazione destinataria della fattura elettronica. Tali codici sono consultabili on-line sull’Indice delle Pubbliche Amministrazioni, accessibile al sito www.indicepa.it

Il Comune di Boltiere ha codificato 4 distinti uffici destinatari della fatturazione elettronica, coincidenti con i 4 settori nei quali è articolato l’Ente. Ad ogni settore corrisponde un differente codice univoco, come da elenco seguente: 

SERVIZI ALLA PERSONA – codice  UB116A
SERVIZIO TECNICO – codice  MLIQHF
SERVIZI FINANZIARI – codice  B7J5JI
SERVIZIO POLIZIA LOCALE – codice  MP3O6A
 
Oltre ai dati fiscali obbligatori ai sensi della normativa vigente devono essere sempre inseriti anche i codici CIG (codice identificativo di gara) e CUP (codice unico progetto) secondo quanto previsto dall’articolo 25 del DL 66/2014